sabato 9 aprile 2011

Come siamo ridotti


Recentemente mi sono trovato in un luogo veramente unico per la sua bellezza e per la sua storia, uno dei pochi posti che ti fanno stare bene quando li visiti; si tratta delle Chiesa di S.Andrea al Mot nel comune di Samolaco.




E’una chiesa dalla storia molto antica, posizionata in luogo meraviglioso che gode di una vista straordinaria sul Pian di Spagna.


 Durante gli anni in cui è rimasta incustodita è stata completamente saccheggiata non solo degli arredi

quel che resta degli stendardi

Ma anche di alcuni meravigliosi affreschi

saccheggio degli affreschi

Quello che resta all’interno della chiesa degli splendori di un tempo è ridotto al minimo.

sopra l'altare


l'affresco più antico 1300-1400

 Ma al suo esterno, tutto sembra diverso;  i vecchi abitati ormai cadenti,  il cimitero abbandonato agli inizio del 900 e il piccolo frutteto con qualche vecchio albero fanno di questo luogo qualcosa di veramente unico.

verso il vecchio cimitero

Sembra di vivere una grande contraddizione tra il passato fatto di meditazione, pace è armonia e il presente fatto di abbandono, non curanza e vandalismo.
Non si può restare indifferenti a questo luogo, come non si può ignorare il fatto che la modernità non può avvenire senza alcun rispetto per il passato.
Ancora una volta, solo grazie al lavoro di alcuni volontari, si stà cercando di salvare il salvabile per le future generazioni. MN http://www.webalice.it/massimodeicas/camminasamolaco/index.htm

il vecchio campanile

un posto per stare tranquilli



la sola difesa contro i malintenzionati

per una preghiera











Nessun commento:

Posta un commento