martedì 25 gennaio 2011

Firenze

Molto spesso visitavo la città in sella ad uno scooter la mattina presto. E' l'unico modo, credo, per poter godere della bellezza di Firenze.
Gli altri orari della giornata sono impossibili... il traffico è IMPRESSIONANTE e la quantità di turisti è incredibile.

Il Lungarno al tramonto, Piazzale Michelangelo all'alba, Piazza della Signoria la domenica mattina, Pontevecchio con i negozi ancora chiusi...

Per uno come me, nato tra le montagne, che ha potuto vedere quasi esclusivamente sculture e capolavori "costruiti" da Madre Natura, vedere opere d'arte così belle ed imponenti create dall'uomo è stata una rivelazione.

Tutto ispira grandezza, gusto, e bellezza... è veramente una splendida città.



Si... ok... va bene... Firenze è bellissima, stupenda città d'arte, si parla il vero italiano, ecc... Però com'è vivere a Firenze ???

In effetti non è il massimo... non tanto per il traffico e lo smog (basta uscire dalla città e in pochi minuti ti ritrovi in collina immerso nella pace e nella natura) è che non è accogliente.

I Fiorentini sono sospettosi verso chi non è fiorentino. Sono tanto innamorati (credo più di altri), quanto gelosi della propria città, e l'idea che dei forestieri vivino e amino Firenze li infastidisce.

In più, sono incontentabili, vorrebbero Firenze bella ma senza turisti. La vorrebbero antica e grande come nel Rinascimento e allo stesso tempo moderna e con tutti i confort. La vorrebbero "verde" e allo stesso tempo vorrebbero più strade e mezzi di trasporto.

Non per niente anche Leonardo Pieraccioni nella sua canzone "Firenze", canta:

- ...Firenze spara i fochi quando arriva San Giovanni, noi si guardano e si dice: "gli eran meglio quegli altr'anni"... -

GS






1 commento: